Giovani oasi, II appuntamento: San Lorenzo alla Favorita di Gaeta

MARTEDI’ 10 AGOSTO A GAETA MEDIEVALE: “San Lorenzo alla Favorita – Esprimi un desiderio: salviamo il mondo”

Mai come in questo momento abbiamo bisogno di speranza. E diffondere speranza è l’obiettivo di “Giovani oasi si raccontano”, un’iniziativa lanciata dal brand di comunicazione positiva Desert Miraje™ con il supporto e il patrocinio del Comune di Gaeta e, per il secondo appuntamento, la collaborazione di ATS La Cittadella. Storie forti, motivazionali, di giovani del territorio che si racconteranno anche il 10 agosto 2021, presso la Batteria La Favorita a partire dalle 20,30. Nella notte di San Lorenzo, sotto le stelle della magnifica Batteria di Gaeta Medievale, saranno espressi tanti desideri. Uno comune a tutti: salvare il mondo. Perché il momento storico in cui viviamo ce lo chiede, ogni giorno.

Storie che arrivano alla pancia delle persone, questo lo slogan. Perché diranno che non puoi farcela, ma tu non crederci e segui il tuo miraggio. Ti porterà fuori dal deserto, fino a che non arriverai in un’oasi di consapevolezza. E giovani oasi si racconteranno anche il prossimo martedì, attraverso storie che possano ispirare chi le ascolta, di giovani volontari attivi nella salvaguardia dell’ambiente, degli animali, di altri giovani, per contrastare terribili fenomeni come la droga. Un mondo migliore è possibile, solo se proviamo ogni giorno a costruirlo insieme, da capo, con piccole azioni quotidiane che fanno la differenza.

La locandina del secondo appuntamento

Tra una storia e l’altra ci sarà musica dal vivo Calderone & Band, con Dario Calderone cantautore chitarra e voce, Damiano Campana bassista e Luca Agostini alle percussioni. In esclusiva Dario Calderone racconterà un pezzo della sua storia di vita, forte, di grande ispirazione. Un talento del Golfo sensibile al sociale, da sempre vicino agli ultimi, che sente la musica nelle vene ed è appena stato selezionato da Sanremo Rock.

Ad allietare i presenti ci sarà anche uno spettacolo di danza del ventre di Miraja, in chiusura, con ali di Iside in un’ambientazione magica come nel Sahara. Perché l’ambientazione oasi del deserto lo richiama, come un’eco, e le emozioni sono protagoniste della serata.

Diversi giovani del territorio sono coinvolti nell’iniziativa, dall’arte, alla fotografia, dalla scrittura al giornalismo, dalle riprese alla presentazione. Perché i giovani di Gaeta esistono e hanno una voce.

Come di consueto, sarà servita una degustazione di prodotti tipici locali, regina sarà la tiella gaetana, preparata e offerta da Andale – Tavola calda e tielleria, al fianco di una speciale degustazione di vini Telaro, selezionati ad hoc per la serata. Il tutto nel rispetto delle ultime normative anti covid, con green pass obbligatorio (la certificazione si ottiene per: aver fatto la vaccinazione anti Covid; essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dalla Covid 19 negli ultimi sei mesi).

Parte del ricavato sarà devoluto a “Reti solidali”, progetto dei servizi sociali del Comune di Gaeta che mette in rete diverse realtà solidali nel Golfo, tra cui: Comune di Gaeta, Pro Loco Gaeta, Centro di ascolto Caritas don Luigi Di Liegro, associazione Fraternità di San Nilo, Fondazione don Cosimino Fronzuto, associazione Insieme immigrati in Italia, Sovrano ordine di Malta delegazione Gaeta, ADRA sede di Gaeta, Croce Rossa Italiana Comitato Sudpontino ODV.

Per info e biglietti telefonare al numero 3203021487.

Buon miraggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!