N. 38: Stop agli stereotipi, “In ogni donna c’è una dea”. Al via il nuovo progetto Desert Miraje® per le donne, scopri come possiamo aiutarti

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, Desert Miraje si schiera e dà voce a chi prima non aveva il coraggio di parlare. Non sei sola: raccontati.

Ne abbiamo sentite tante su di noi. Inutili, fragili, il sesso debole. Troppo aperte, troppo chiuse, p***ne, angeli del focolare. La verità è una e una soltanto: in ognuna di noi c’è una dea, a noi la scelta e la forza di riconoscerla e farla manifestare.

È questo l’obiettivo di uno dei nuovissimi progetti di Desert Miraje®, brand di comunicazione e crescita personale (che intanto è diventato marchio registrato). Il Desert Miraje® Magazine torna con i suoi numeri settimanali ufficiali e non poteva farlo che nel migliore dei modi.

In ogni donna c’è una dea è un progetto di sensibilizzazione, risveglio e crescita personale. Nasce da un desiderio dentro di me quando ero solo una ragazzina, e mi sentivo perennemente fuori luogo, spesso sola e contro il mondo. Sembrava che non andassi mai bene, per una ragione o per un’altra. Mi affibbiavano cose che non mi appartenevano, quando l’unico mio desiderio era essere me stessa in totale libertà.

Purtroppo nel 2021 la strada da fare è ancora lunga. Secondo i dati rilevati dalla brochure distribuita qualche giorno fa a Catania dal capo del Dipartimento anticrimine (Dac) della polizia, prefetto Francesco Messina, durante la presentazione della campagna Quest’anno è amore, tra il 2020 e il 2021 sono state 89 al giorno le donne vittime di reati di genere in Italia, e nel 62% dei casi si è trattato di maltrattamenti in famiglia. Nel 72% dei casi l’autore è il marito o l’ex marito; in 1 caso su 2 ha usato un’arma da taglio; il 70% delle vittime erano italiane.

Tutto parte dalla cultura e dalla consapevolezza.

Il 25 novembre il mondo ha celebrato la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne e una ragazza, che scegliamo di mantenere anonima per la sua sicurezza e privacy, ci ha contattati. Voleva raccontare la sua esperienza di violenza fisica e psicologica, soprattutto di come, con grande forza e immenso coraggio, sia riuscita ad uscirne. Per motivare, ispirare e aiutare altre donne come lei. Leggete la sua storia, vi lascerà senza fiato, forse con qualche lacrima, ma molta carica.

In ogni donna c’è una dea è una promessa, un ancoraggio, una luce nel buio. Una stella cometa in una notte oscura, un miraggio nel deserto. Il progetto consiste in una serie di servizi, articoli, fotoreportage, video di sensibilizzazione sui social, eventi. E a trainare il tutto i nuovi corsi di Danza del ventre fusion appena lanciati dal nostro brand.

La Raqs Sharqi, danza classica araba, con stili mediorientali è una disciplina olistica e terapeutica. È una danza sacra e sensuale, che anticamente veniva praticata in onore della Dea Madre, Signora dei Cieli e della Terra, essenza del Mare, della Luna e della Notte. Dea della fertilità, della passione, dell’amore e della guerra, del Tutto, Madre Terra e Spirito Selvaggio nascosta in ognuna di noi. Pronta a guidarci, ad accompagnarci nelle scelte e nella crescita di consapevolezza, nell’amore verso noi stesse. E noi stessi, perché tutti e tutte abbiamo sia una parte maschile che femminile (scopri di più)

I corsi sono partiti in due fasi: il primo in presenza, sulle coste del basso Lazio, nella natura, sulla spiaggia, al parco e nel bosco. Il secondo online, per dare la possibilità a tutte di partecipare, da ogni parte dell’Italia e del mondo. Grandi benefici saranno ottenuti anche da mamme, neo mamme e donne in gravidanza. La Raqs Sharqi è davvero la porta d’accesso sulla magia, la stella lucente che può darci forza, autostima e bellezza.

La prima lezione online si terrà LUNEDI’ 6 DICEMBRE 2021 dalle ore 19.00 alle ore 20.30, su Skype e ogni lunedì successivo. Il corso si svolgerà in modalità smart per una volta alla settimana, con pratiche di meditazione e respiro consapevole. Le allieve saranno guidate con un metodo unico di risveglio, stretching e allenamento, oltre al supporto privato e di una community di motivazione.

E, come ogni servizio di Desert Miraje®, non poteva mancare l’attività solidale. Per ogni persona che si iscriverà al corso, il 10% verrà depositato in una cassa solidale che andrà nel tempo a istituire borse di studio.

Se anche tu vuoi prenotare la tua lezione gratuita sei ancora in tempo! Clicca qui

Intanto non posso fare che augurarti il meglio. Sii felice, sempre. E ricorda che anche se nascosta, bendata, imbavagliata, stanca, distrutta, sfatta, sporca, delusa, amareggiata, sola, in qualunque stato tu ti trova… dentro di te c’è una Dea. Ti aspetto.

Miraja 

Giornalista del ventre

Storie che arrivano alla pancia delle persone

Buon miraggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!