N.12: Siamo belle, così come siamo

Questa settimana sul Desert Miraje™ Magazine parliamo ancora di bellezza. Quella che va contro gli stereotipi, anzi non va contro proprio nulla. Quella bellezza che è, così e basta. Ogni donna ha il diritto di essere e di sentirsi bellissima nel suo modo di essere.

Siamo abituati a canoni estetici, sempre gli stessi e sempre diversi per epoca e cultura. Ma in fondo, cosa vuol dire bello? Soprattutto: perché se pensiamo alla bellezza pensiamo alle donne? Certo, perché sono tutte belle. Ma la bellezza non è donna. La bellezza è perfezione nell’imperfezione, perché l’imperfezione non esiste.

La bellezza non ha genere, età, sesso, numero, nazionalità, colore. E’ come l’amore: un valore, spetta a ognuno di noi dargliene uno. Che poi alla fine, pensiamoci: non è forse una sensazione? Che ti fa stare bene, ti riempie gli occhi e il cuore, ti fa venire i brividi, sorridere senza che te ne accorgi. E gli occhi lucidi, ti fa sentire grata di quel momento. La bellezza, vera bellezza è forse solo questo. E molto altro, che su questa Terra non potrà mai trovare le parole giuste.

La storia della week è di Giulia Verrecchia, 27 anni e nel Network Marketing. Dopo soli 4 anni ha uno stipendio davvero buono, che le sta permettendo di dedicarsi a ciò che ama appieno. Leggete la sua storia fatta di bellezza, amore e cura di sé.

Lo sapete, non amo dilungamri troppo. La comunicazione è efficace se arriva a destinazione e io preferisco pochi semplici messaggi che arrivano alla pancia, piuttosto che merletti e parolone che confondono la mente. Comunicare è bellezza: chiara, sentita, emozionante. E io con questo progetto spero tanto di riuscire ad emozionarvi. Almeno uno di voi, così avrò raggiunto il mio obiettivo. Ecco, forse la bellezza è questo: grande, profonda, forte emozione.

Buon miraggio, sempre e solo #communicationpositivity!

Miraja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!