Desert Miraje® compie un anno: tutte le news esclusive

Oggi 8 marzo il brand Desert Miraje® compie un anno. Sì, è passato un anno. Un anno meraviglioso, intenso, di grandi cambiamenti.

Era l’8 marzo 2021 quando abbiamo presentato in una conferenza stampa al Comune di Gaeta (LT) la nascita di questo giornale. Un Magazine di inchieste e storie di vita, che ha già raccontato decine di storie forti. Di persone comuni ma speciali che ogni giorno provano a farcela, non si arrendono, rincorrono i propri sogni per trasformarli in realtà.

Storie che arrivano alla pancia delle persone, questo il nostro motto. Storie motivazionali, che possano essere di ispirazione per gli altri. E l’estate scorsa lo abbiamo fatto anche dal vivo, con il format “Giovani oasi si raccontano”, un ciclo di eventi sociali e culturali in collaborazione con il Comune di Gaeta che ha visto tanti ragazzi e ragazze del Golfo raccontarsi agli adulti.

Tra le tematiche principali LGBT, diversità e inclusione, sport, salvaguardia di ambiente e animali, talenti, lavoro, gender. Apericene e piazze, siamo scesi in campo per farci ascoltare. Un bellissimo lavoro di network è stato fatto ed è in crescita, valorizzazione territoriale e talent scouting. Parte del ricavato è stato devoluto al progetto sociale “Reti solidali”, tantissimi sono stati i giornali, le radio e Tv che si sono interessati alla cosa (clicca qui)

Ma non ci siamo fermati solo al giornale. Desert Miraje quest’anno si è trasformato in una vera e propria oasi,  in cui alleniamo il corpo attraverso la danza orientale e la danza terapia, la mente con il coaching, lo spirito attraverso meditazioni guidate, e le relazioni proprio con il confronto che nasce dal nostro giornale.

Il senso di Desert Miraje è questo: ognuno nella vita attraversa un deserto. Ma se riesce a intravedere un miraggio, come un sogno, un obiettivo, e inizia a rincorrerlo, a crederci, con la mappa giusta potrà arrivare fino alla propria oasi felice. Desert Miraje® vuole essere la stella cometa di chi non si arrende. Come una luce nel buio.

Tanti sono i servizi offerti dal brand oggi, tante sono le iniziative portate avanti. Tra queste “In ogni donna c’è una dea”, che prevede corsi di danza sull’autostima, meditazioni guidate per risvegliare la forza femminile, eventi, interviste al femminile e progetti.

Come quello che stiamo portando avanti con l’Associazione “Divertiamoci” per il mese di marzo 2022 attraverso la canzone “Girls like us” di Zoe Wees: un ballo che unirà ragazze e donne da tutto il mondo, un ballo per la diversità, la diversità di genere e l’unicità di ognuna di noi. Il primo appuntamento è stato con i bambini del Centro riabilitativo La Valle a Gaeta il I marzo; oggi in zona Serapo le allieve del corso di danza orientale faranno un piccolo flash-mob in spiaggia con una diretta Instagram sul nostro profilo.

Il 12 marzo invece andremo al Centro Laila di Mondragone che affronta tematiche come infanzia e immigrazione: con loro faremo diversi video per raccogliere fondi e far conoscere più possibile il centro, anche attraverso una challenge del ballo che andrà virale sui social. In conclusione, alla fine del mese ci sarà un webinar gratuito che offrirà strumenti concreti per autostima e accettazione di sé.

Numerose le partnership avviate dal brand, numerose le collaborazioni, crescono i professionisti e gli sponsor permanenti che credono in noi. Ormai in redazione siamo in 3, oltre me ci sono Irene e Terry, due giovani talenti di Gaeta, senza di loro tutto sarebbe diverso.

Anche sui social stiamo crescendo. Abbiamo raggiunto solo su Instagram oltre 3.000 followers in 3 mesi e questo ci rende molto soddisfatte! Perché si è creata una Community in cui le persone possono sentirsi libere di esprimersi per come sono e cosa provano.

Insomma, tantissime emozioni. Un grazie a tutti e soprattutto a voi, che ci leggete ogni settimana.

Seguiteci anche su YouTube, Facebook e Instagram, ogni giorno pubblichiamo contenuti gratuiti di comunicazione positiva e sviluppo personale. Per qualsiasi informazione sui nostri servizi è possibile contattarci qui. Se poi credete anche voi in noi e volete donare anche solo un caffè a questa redazione indipendente e libera, che si occupa di inchiesta come pochissimi giornali al mondo ormai e che lavora per voi senza chiedere nulla in cambio né abbonamenti, è possibile farlo qui. Vi aspettiamo.

Buon miraggio!

Miraja 

Giornalista del ventre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!