Verbena e meditazione: due alleate contro l’ansia

Un vero toccasana, abbinata alla meditazione è la cura naturale per l’ansia. La nostra Terry, con la sua rubrica “Le storie incredibili di Terry” è tornata intervistando Verbena, una delle piante della nostra oasi felice. Scopri tutti i benefici nell’articolo

Le sue foglie dentate hanno nervature ben visibili e i suoi fiori un calice a quattro sepali. Dalla primavera all’autunno inoltrato ostenta la sua bellezza nelle zone del Canada e del Cile, attirando con le sue peculiarità farfalle, api e bombi.

La pianta Verbena è diventata ormai un rimedio contro l’ansia, un senso di agitazione interiore che nella società odierna turba specialmente i giovani.

La tisana di Verbena infatti, grazie ai principi attivi della pianta stessa, ha proprietà calmanti, rilassanti, diuretiche, immunostimolanti e antipiretiche ma è soprattutto usata per superare il cosiddetto “blocco dello scrittore”, un rallentamento creativo dovuto ad una pressione emotiva.

Ma perché qualcuno parla di “proprietà magiche della verbena“?

Verbena

Fin dall’antichità è stata associata a forze divine e poteri soprannaturali, e in alcuni rituali religiosi gli unguenti a base di questa pianta sono usati per respingere malattie demoniache. Secondo poi una curiosità tra le più sconosciute la verbena macinata era posta intorno al collo come talismano, contro il mal di testa e i morsi di serpente e veniva considerata un portafortuna.

In Italia le sue proprietà non sono molto note anche se particolarmente utili negli ultimi tempi contrassegnati da un senso di agitazione, turbamento radicatosi per lo più tra noi della generazione Z. L‘ansia, infatti, rappresenta un vero e proprio ostacolo che impedisce di esprimersi al meglio delle proprie possibilità, con una conseguente angoscia per non essersi goduti il momento o aver dato dimostrazione dell’effettiva preparazione. Un limite emotivo dunque il cui senso opprimente può essere contrastato con questa pianta dalla bellezza disarmante.

Comincio a passeggiare tra le meraviglie dell’oasi felice che quest’oggi è molto attenta all’argomento tanto delicato. Verbena spicca non solo per i suoi colori, ma anche per un movimento serpentino che ispira tranquillità e pace, come se volesse invitarci a respirare profondamente e prendere coscienza della vivacità della natura circostante.

È una gioia immensa potermi raccontare a degli occhi giovani e affamati di conoscenza – dice dopo averle mostrato un piccolo quaderno per prendere appunti – è il momento di fare chiarezza sull’argomento per essere d’aiuto alle giovani menti, nostro futuro oltre che nostro presente“. Il suo modo di mettermi a mio agio con estrema facilità già era testimonianza delle sue proprietà notevoli.

La meraviglia della natura, pianta Verbena

Sento come la necessità di intervenire per far sì che il fuoco del desiderio giovanile, la volontà di seguire i propri sogni, la speranza di veder realizzati i propri sacrifici, non svaniscano mai – mi confida con tono dolce e sensibile – un ragazzo, una ragazza, quando non riescono ad esprimere sé stessi dando prova delle loro possibilità e capacità, per lo più per un conflitto interiore dominato dall’ansia, perdono quella luce che brillava nei loro occhi. Ecco, capisci quanto è importante il mio compito?“.

Era il momento che io facessi una domanda a lei, una domanda delicata ma centrale dell’intervista in cui ho chiesto perché proprio in questa fascia d’età il problema sia così diffuso. “Quando un fiore è schiacciato dal peso di un sasso, il suo stelo si piega, è oppresso. Voi giovani siete più fragili, soggetti allo stesso senso di oppressione che avverte lo stelo per una continua paura di non essere mai abbastanza, di non essere compresi o correttamente giudicati. Ma non sono da sola in questa missione, conosci la meditazione?”.

Nel brand Desert Miraje® la meditazione è essenziale per contrastare l’ansia ed offre servizi per reprimerla (scopri di più). In particolar modo la più efficace è la mindfulness, un vero e proprio processo mentale con l’obiettivo di essere pienamente consapevoli di sé stessi e del momento che stiamo vivendo, che consiste nel focalizzare l’attenzione sulla respirazione, concentrandosi su ogni singolo respiro e gesto.

Anche quest’intervista che mi è stata particolarmente a cuore è giunta al termine e saluto la verbena felice e colma di speranza con l’augurio che tutti i giovani abbiano colto il suo messaggio. “Un guerriero non può abbassare la testa, altrimenti perde di vista l’orizzonte dei suoi sogni”.

Terry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!