Bellezza, vaccini e le vostre opinioni sul Desert Miraje™ Magazine

Cara Miraja,

è vero, ormai la bellezza è stata ristretta a determinati canoni, estetici prima di tutto. Soprattutto per le donne: ormai tutte con naso all’insù e bocca carnosa, vita ultra sottile, sedere alla Belen e seno perfetto, sono talmente fatte bene che passano per originali e normali, questo perché si è creata un’abitudine a vederle così. Non si vedono più le ragazze dal viso naturale, sono tutte uguali. E dov’è la bellezza in visi prestampati?
La bellezza non stereotipata è più bella, perché ti differenzia. E soprattutto ti fa incontrare persone che ti vogliono per come sei, e non per come dovresti essere. Non conformarsi alla massa è una marcia in più, perché ti fa discernere ciò che realmente è giusto per te. Che ne pensi?

Anny

Cara Anny,

sono perfettamente d’accordo con te! Ecco perché ho lanciato la campagna #communicationpositivity, che ha echi di #bodypositivity. Viva la bellezza al naturale, viva la vita, viva quello che si è! In fondo è quello che attira tutti: l’autenticità. Stare bene nel proprio corpo e nei propri panni, fondamentale. Guardarsi allo specchio e sorridersi. Analizzarsi a fondo, conoscere pregi e difetti di sé e accettare che quelli che comunemente vengono definiti difetti. Che forse sono le caratteristiche che ci rendono originali. Questo non significa che chi proprio non riesce a farlo sia sbagliato. Forse solo un po’ meno sicuro. L’importante è stare bene. Ci sono cose che la chirurgia estetica fa molto simili ai miracoli. Pensiamo alla liposuzione in gravi problemi di ritenzione idrica o alla ricostruzione facciale dopo incidenti e acido. Magari buttato da quelle persone che non riuscivano ad amare quel volto così com’era. Perché non amavano, né accettavano il proprio.

Buon miraggio,

Miraja


Cara Miraja,

ho letto la storia di Simone Vecchio Parrucchiere. Io penso che la bellezza vada intesa 360°: quando riesci a superare le difficoltà e quando ti guardi indietro e dici ”come ho fatto a superarle?”; quando non ti soffermi su una cattiveria perché vai oltre. La bellezza è essere profondi; la bellezza è un bambino che gioca e ride e tu ridi e ti senti leggera; la bellezza è una chiacchierata con tuo fratello; la bellezza sono gli uccelli che cinguettano; è Dio che ti fa prendere una boccata d’aria. Ma la bellezza è anche quello stesso lavoro che ti impegna tanto, ti piace così tanto da sopportarne anche il peso. E poi la bellezza è quando guardi qualcuno negli occhi, così interiormente da non sentire più i rumori esterni, e percepisci la vera essenza di quella persona. La bellezza sta nelle cose ordinarie, anche quando ci sembrano scontate o pesanti, perché in quelle determinate cose si nasconde sempre qualcosa di bello, che spesso non riusciamo a vedere. La bellezza è semplice e sta nella semplicità.

Annamaria

Cara Annamaria,

la bellezza è quello che tu dici. La bellezza è. Non servono altre parole. Ti abbraccio, soprattutto ti auguro un buon miraggio,

Miraja

 


Cara Miraja,

mia sorella sessantenne rifiuta di fare il vaccino e io non ho più argomenti per convincerla. Le notizie su AstraZeneca l’hanno talmente condizionata che trema solo al pensiero di vedere quella siringa con l’ago nel suo braccio. Sarebbe capace di svenire lì per terra, davanti all’infermiere. Ho cercato di tranquillizzarla, ma inutilmente. Il problema è che, con il lavoro che fa, dovrà riprendere i suoi contatti con tantissime persone e rischiare di ammalarsi di covid. Il cerchio si chiude ed è strettissimo. Cosa dirle? Grazie se mi risponderai.

Michele

Caro Michele,

la tua domanda mi mette un po’ in crisi. Ho una mia visione sui vaccini attualmente particolare e non vorrei influenzare nessuno al riguardo. Posso dirti che i vaccini sono molto “pesanti” da iniettare e non tutti i corpi li assimilano e li digeriscono allo stesso modo. Non te lo dico da scienziata, te lo dico da cavia. Io, per esempio, proprio non riesco. Sono un soggetto ipersensibile e i farmaci in generale mi fanno più male che bene. Sono il classico esempio degli effetti collaterali elencati nel foglio illustrativo! Lascia fare a tua sorella ciò che sente. In fondo la vita è un dono e appartiene esclusivamente a ognuno di noi.

Buon miraggio,

Miraja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!